Un vino per stupire - atto secondo / Vinologi.it - Il Blog del Vino italiano – Italian Wine Blog

lunedì 16 ottobre 2017

Un vino per stupire - atto secondo



Dove eravamo rimasti??? 
Ah si… alla scelta del vino!

Non conoscendo gran parte dei produttori proposti dal sito, che ho fatto? 
Ho chiamato Leonardo(il numero era presente nella homepage), uno dei responsabili del sito www.Soloproduttori.com 

Ragazzo in gamba, disponibilissimo, mi ha indicato alcune chicche da non perdere nella maniera più assoluta; da buon toscano mi ha consigliato alcuni vini della sua zona (forse è un po’ troppo di parte 😄😄😄) , mi ha convinto e così ho fatto il mio primo ordine.




… e adesso attendiamo …



Che saranno mai 48 ore….



L’importante è essere pazienti…




Ed io sono una persona paziente



To’ guarda sono già passati 7 minuti



Forse mi conviene andare fuori… non si sa mai con i corrieri…



…48ore dopo


E finalmente giunge a casa il mio pacco toscano!


Ma vediamo se la mia pazienza è stata ricompensata!

Degustazione!


Virtusancto 1571 Toscano IGT 2016
Lo stappi ed è subito Toscana, ti sembra quasi di percepire il suo bellissimo accento 😁
Uvaggio molto interessante: 60% Sangiovese, 20% Canaiolo, 10% Colorino, 10% Cabernet Franc.

Note Degustative

COLORE: Rosso rubino dai bellissimi riflessi granati.
PROFUMO: Bouquet importante, la complessità dei profumi di amarena e ciliegia si fondono con i sentori di cuoio e tabacco. 
GUSTO: Vino elegante e dalla grande personalità, ben strutturato, armonico, pieno e dal lungo finale.
TEMPERATURA DI SERVIZIO: 16° - 18°


Si consiglierebbe abbinarlo a carni rosse alla brace, cacciagione o formaggi stagionati…ma il mio frigo non ha niente di così fresco… sono stato molto impegnato nelle ultime 48 ore e non ho pensato alla spesa…
Immancabili nel frigo dei migliori pugliesi …. le nolche!

Per i profani… sto parlando delle olive dolci a bacca tonda tipiche del nord barese, sono le prime olive a maturare, le puoi cogliere già dai primi di settembre… e la sua miglior fine è fritta!


Le nolche sono gustosissime ed hanno un sapore genuino ma allo stesso tempo molto complesso, l’acidità dell’oliva si affianca al salato, al dolce e all’amaro in un gioco di equilibri.

© Vinologi.it - Il Blog del Vino italiano – Italian Wine Blog
Maira Gall